Torna alla pagina iniziale  

Traversata dal Rifugio Conti ad Arni per il Passo Sella

Alpi Apuane

Escursione del 28/09/2008

   

 

Torna a Escursioni

 

Torna a Escursioni sulle Apuane

 

Bella traversata lungo le Alpi Apuane, con partenza dal Rifugio Nello Conti. Il percorso si snoda per gran parte all’interno di una bellissima faggeta, fino a giungere all’ampio ed erboso Passo Sella. Dal passo si scende ad Arni.

Escursione facile, ma con uno sviluppo abbastanza lungo effettuabile in giornata. Per il rientro al luogo dove č stata lasciata l’auto, bisogna affidarsi ai mezzi pubblici.

Dal Passo Sella č possibile vedere oltre che il Monte Tambura da un’altra angolazione, tutta la costa di Viareggio e la Versilia. Nelle giornate terse, la vista č sensazionale.

 
   

 

  Il Passo Sella La bella faggeta dove passa il sentiero per il Passo Sella
     
 

SCHEDA ESCURSIONISTICA

 
     
LOCALITA': Resceto (MS)  
PARTENZA: Rifugio Nello Conti  
ARRIVO: Passo Sella e discesa ad Arni (LU)  
QUOTA PARTENZA: 1442 m s.l.m.  
QUOTA ARRIVO: 1500 m s.l.m. al Passo Sella - 916 m s.l.m. ad Arni (LU)  
DISLIVELLI: 178 m  in salita al Passo Tambura + 470 m in discesa al bivio Cava + 350 m in salita al Passo Sella + 584 m in discesa per Arni (totali 528 m in salita + 1054 m in discesa)  
TEMPO DI PERCORRENZA: 3 h 30 min al Monte Tambura - 40 min. al Rifugio Nello Conti (dalla cima) - (tempo totale 4 h 10 min)  
DIFFICOLTA': E  
ATTREZZATURA: Abbigliamento e calzature da escursione  
TIPO DI PERCORSO: Percorso su mulattiera, sentiero e tracce di sentiero  
DESCRIZIONE:

Dal Rifugio Nello Conti, raggiungibile da Vagli o da Resceto, si raggiunge il Passo Tambura, da qui si scollina sul versante appenninico e si prosegue lungo il sentiero 35 in direzione scendendo nel rado bosco fino ad una quota di circa 1200 metri dove si trova una vecchia cava. Qui si trovano le evidenti segnaletiche per il passo Sella, dove svoltiamo a destra per seguire il sentiero 31. Inizialmente il percorso č su strada carrozzabile seguendo la marmifera che riporta a Vagli. Poco dopo scendendo di circa un centinaio di metri di quota, si arriva ad un bivio dove si segue una vecchia carrozzabile in stato di semi abbandono, che risale alla destra della principale. Qui sono presenti anche i segnavia che indicano la direzione per il Passo Sella.

Seguiamo quindi la strada che sale dolcemente, arrivando ad un bivio il quale č da ignorare proseguendo dritto in leggera discesa. In questo bivio č presente un segnavia a forma di pipistrello che č da ignorare. Poche decine di metri piů avanti troviamo i segnavia per il passo Sella e seguendo il sentiero che sale alla nostra destra ci immettiamo nel bosco.

Qui inizia un bella mulattiera larga e ben mantenuta che percorre e risale un bellissimo bosco di faggi. Il percorso č tutto con pendenza dolce facendo guadagnare quota lentamente. Non ci sono bivi o diramazioni e il tracciato č ovvio.

Usciti dal bosco la mulattiera si trasforma di nuovo in sentiero, ma qui siamo ormai a poco meno di 100 metri dal passo. Seguiamo il sentiero che con ampi zig zag ci porta fino al colle. Notevoli in questa zona sono le tracce dei cinghiali.

Dal colle e nei pressi del segnavia per Arni č sufficiente scollinare sul versante opposto percorrendo uno stretto sentierino che ci porta direttamente sulla sottostante strada marmifera.

Seguendo in discesa la strada si giunge ad Arni.

 
Il Passo Tambura
Prima di giungere alla cava dove si trova il bivio
Dalla cava si gira a destra per scendere verso Vagli con il sentiero 35 e poco dopo si trova il bivio per il Passo Sella
Il Secondo Bivio per il Passo Sella, ignorare il precedente con dei simbili a forma di pipistrello

La faggeta che si trova per andare al Passo Sella

Ultimo tratto prima del Passo Sella su sentiero erboso Giunti al Passo Sella si trovano le indicazioni per Arni, č sufficente scollinare direttamente per immettersi nella strada marmifera La strada marmifera che conduce ad Arni