Torna alla pagina iniziale  

Rifugio Elisabetta e Col de La Seigne - Val Veny

Escursione del 26/08/2010

   

 

Torna a Escursioni

 

Torna a Escursioni in Val d'Aosta

 

Il Rifugio Elisabetta un piccolo rifugio posto lungo la bellissima Val Veny a quota 2197 m s.l.m.. Il Rifugio una base per il famoso tour del monte bianco, ma anche un meta escursionistica molto classica e con difficolt molto contenute. Dal rifugio la vista sul Monte Bianco e sull'Aguilles de Peuterey sensazionale ed possibile scorgere tutta l'eleganza delle vie di salita tra le pi difficili del gruppo. Inoltre ci sono dei punti di particolare interesse naturalistico come il Lago di Combal con la sua bellissima palude d'alta quota e il Piccolo laghetto del Miage dove l'omonimo ghiacciaio finisce.

Dal Rifugio Elisabetta raggiungibile il Col de La Seigne che segna il confine tra la Val Veny in Italia e e la Valle des Chapieux nella Savoia Francese. Lungo il suo percorso si trovano sul versante esposto a sud est (sinistra orografica) le bellissime e particolari per la zona Pyramides Calcaires. Queste cimette sono di roccia calcarea molto simili alla dolomia, che si differenziano in modo particolare dal tipo di roccia presente in tutta la zona e nel gruppo del Monte Bianco, che composto per la maggiore da granito.

Anche l'escursione verso il Col de La seigne facile ed inoltre poco oltre la met del percorso verso il colle si trova un piccolo museo riguardante il Monte Bianco creato dall'Espace Mont Blanc, una interessante iniziativa transfrontaliera per la cura e il rispetto della natura preziosa del luogo.

 
   

 

  La piana di Combal con la palude di alta quota visti dal sentiero che porta al laghetto glaciale del Miage La vista verso il Monte Bianco e la Val Veny dal Col de La Seigne
     
 

SCHEDA ESCURSIONISTICA

 
     
LOCALITA': Val Veny - Courmayeur (AO)  
PARTENZA: Plan de Lognan - lungo la strada  
ARRIVO: Rifugio Elisabetta - Col de La Seigne  
QUOTA PARTENZA: 1670 m s.l.m.  
QUOTA ARRIVO: 2197 m s.l.m. al Rifugio Elisabetta - 2514 m s.l.m. al Colle  
DISLIVELLI: 527 m al rifugio + 317 m al colle (844 m totali)  
TEMPO DI PERCORRENZA: 1 h 30 min al rifugio + 1 h 30 min al Colle (3 h totali)  
DIFFICOLTA': E  
ATTREZZATURA: Abbigliamento e calzature da escursione  
TIPO DI PERCORSO: Percorso su sentiero ben tracciato e segnalato  
DESCRIZIONE:

Si raggiunge con l'auto la parte alta della Val Veny, che a seconda del periodo e dell'affluenza di macchine viene chiusa in diversi punti. Ovviamente se si parcheggia pi in basso i tempi si allungano anche sensibilmente. Il percorso e i tempi da me descritti considerano la partenza dall'ultima sbarra a Plan de Lognan dove si parcheggia l'auto.

Ci si incammina a piedi oltrepassando la sbarra e seguendo fedelmente la strada asfaltata che fino a quasi il Lago di Combal asfaltata o con fondo di terra battuta. Le indicazioni escursionistiche sono ben evidenti e si deve seguite il segnavia 12 e 13.

Arrivati al Lago Combal possibile visitare il Lac du Miage allungando il giro di circa mezz'ora seguendo le indicazioni per il Bar Combal e per il piccolo laghetto.

Tornati al bivio, dopo la visita al lago, si attraversa il ponte sopra il torrente Doire du Val Veny e ci si porta sulla sponda opposta, destra orografica. si continua a camminare su strada sterrata attraversando tutta la piana paludosa, molto bella dal punto di vista naturalistico. Da qui gi ben visibile in lontananza il Rifugio Elisabetta con alle sue spalle le Piramidi di Calcare (Pyramides Calcaires); Seguendo fedelmente la strada si giunge al Rifugio.

Per raggiungere il Col de La Seigne si scende di qualche decina di metri per riprendere la carrozzabile in direzione sud-ovest che risale in maniera dolce fino a trasformarsi in sentiero passando vicino la base delle Piramidi di Calcare. Si risale l'ampio dosso raggiungendo gli alpeggi superiori della valle dove si trova il piccolo museo dell'Espace Mont Blanc. Una visita a questo luogo consgliata. Si prosegue lungo l'evidente sentiero, tra l'altro molto frequentato fino a giungere il colle con l'evidente cippo di confine.

Il ritorno avviene per lo stesso percorso di andata.

 
La strada asfaltata che risale la Val Veny
Il Lago Combal visto dal bivio per il Rifugio Elisabetta
Il Lago del Miage, la piccola deviazione ne vale per vedere la parte finale del ghiacciaio coperto da detriti
La strada che prosegue verso il Rifugio Elisabetta ormai in vista

Il Rifugio Elisabetta e sullo sfondo la piana sottostante della Val Veny

Gli alti pascoli della Val Veny con la piccola casetta dell'Espace Mont Blanc Vicini al Colle la vista sulle Piramidi di Calcare  molto suggestiva Il Col de La Seigne e la vista verso il versante Francese