Torna alla pagina iniziale   Rifugio Locatelli - Tre cime di Lavaredo - Alto Adige

Escursione del 29/08/2006

   

 

Torna a Escursioni

 

Torna a Escursioni in Alto Adige

 

La salita al Rifugio Locatelli l'escursione classica e forse tra le pi famose che porta alle Tre Cime di Lavaredo, un monumento naturale che tutto il mondo ci invidia. La partenza di questa escursione dalla Valle Fiscalina, una valle molto bella che si interseca con la lunghissima Val Pusteria.

La zona della Val Pusteria, della Val Fiscalina e delle tre cime di Lavaredo stesse, storicamente sono state campo di battaglia durante la prima guerra mondiale. Esistono molte storie dove queste zone delle Alpi sono le protagoniste. Difatti il confine Austriaco a pochissimi chilometri da Sesto Pusteria. Arrivando alle tre cime esiste una via ferrata molto frequentata e antica che quella del Monte Paterno, dove i nostri partigiani la usavano per controllare e fermare le truppe nemiche in avanzamento. Nella zona sono presenti diversi segni del tempo della guerra ora visti e visitati come monumenti sia da Italiani che dai vicini Austriaci.

Ritornando a bomba alla nostra escursione, il percorso si sviluppa su sentiero ben tracciato e attraversa tutta la Val Fiscalina fino a raggiungere il rifugio. La zona molto ricca di vegetazione e lungo buona parte del sentiero scorre un torrente. Molte delle cime circostanti sono interessanti e imponenti, come lo sono tutte le pareti dolomitiche.

Dal rifugio Locatelli possibile effettuare il giro delle Tre Cime per poterle ammirare in tutte le angolazioni. Inoltre possibile prendere un sentiero che passa proprio sotto le pareti perfettamente dritte del versante alto atesino. Inoltre da questa zona possibile scendere in altre valli dell'Alto Adige e del Bellunese.

 
   

 

  Il Rifugio Locatelli o Dreizinnenhutte Le tre cime di Lavaredo, una scultura naturale. Il mondo intero ce le invidia
     
 

SCHEDA ESCURSIONISTICA

 
     
LOCALITA': Dobbiaco - Sesto Pusteria (BZ)  
PARTENZA: Ultimo parcheggio della Val Fiscalina (fine della strada)  
ARRIVO: Rifugio Locatelli  
QUOTA PARTENZA: 1454 m s.l.m.  
QUOTA ARRIVO: 2438 m s.l.m.  
DISLIVELLI: 984 m  in salita  
TEMPO DI PERCORRENZA: 2 h 30 min / 3 h  
DIFFICOLTA': E  
ATTREZZATURA: Abbigliamento e calzature da escursione  
TIPO DI PERCORSO: Percorso su sentiero ben segnalato e frequentato  
DESCRIZIONE:

La partenza del sentiero dal parcheggio a pagamento della Val Fiscalina che si trova alla fine della strada accessibile al traffico a motore. Dal parcheggio si segue la strada carrozzabile che si inoltra ulteriormente nella valle fino a raggiungere un "Rifugio" chiamato Rifugio di fondo Valle.

Da questo primo e vicinissimo rifugio, inizia il sentiero vero e proprio che ci conduce verso il Rifugio Locatelli. Si segue il sentiero n 102 che per un buon tratto e dislivello si snoda attraverso la boscaglia e i pini radi. Si incontra inizialmente un bivio dove, seguendo il sentiero che sale alla nostra destra ci porta nella Valle Sasso Vecchio e quindi verso il Rifugio Locatelli, mentre se si segue quello di sinistra ci si reca al Rifugio Comici. Noi proseguiamo quindi a destra seguendo sempre il sentiero che sale nella boscaglia, il sentiero in alcuni punti diventa ripido ma non estremamente faticoso. Si raggiunge finalmente un pianoro dove il sentiero per buona parte costeggia alla sua sinistra un torrente. In fondo al pianoro e di fronte a noi si vede una cascata in lontananza. Il sentiero in pratica si dirige in prossimit di quella cascata fino a raggiungerne la sommit a circa una decina di metri pi a destra in linea d'aria. L'ultimo tratto che porta sopra di esso, piuttosto ripido guadagnando ancora sufficente quota.

Da questo punto il sentiero diventa meno ripido e libero dalla boscaglia, rivelando le cime circostanti con tutta chiarezza, da qui gia possibile vedere alla nostra sinistra il Monte Paterno. Si segue sempre il sentiero fino a raggiungere un secondo da dove si cominciano a scorgere le punte delle Tre Cime e finalmente il Rifugio Locatelli.

Da questo rifugio si ha una vista sulle Tre Cime davvero privilegiata. Da non perdere la colazione al primo mattino con la vista sulle tre cime all'alba. Sensazionale! L'arte non solo umana!

 
Il parcheggio della Val Fiscalina, di fornte la valle che si deve attraversare per salire verso il rifugio
Il sentiero che passa tra la boscaglia, questo percorso lo si incontra dopo il rifugio di fondo valle.
Il sentiero che si avvicina alla cascata, dove poi si salir per raggiungere un primo pianoro per poi risalire ancora fino al rifugio
Raggiunta la cascata si segue il sentiero che risale ancora fino al rifugio. La meta  ormai vicina

Superato l'ultimo tratto in salita, si cominciano a vedere le tre cime e poi il rifugio di fronte a noi

Il Monte Paterno  quella cima rocciosa che si erge guardando le tre cime in fronte a noi e con il rifugio alle spalle. Per salire in cima c' una ferrata antica di guerra composta da tunnel scavati nella montagna. Sotto la cima piccolissima, c' un piccolo bunker scavato.